Che sapore ha il foie gras d'oca?

Più raffinato del famosissimo foie gras d'anatra, il foie gras d'oca rappresenta meno del 5% della produzione francese di foie gras. Sorprende per la sua finezza e incanta le papille gustative dei più raffinati intenditori.

 

Il foie gras d'oca è associato all'Alsazia, una regione della Francia orientale, anche se oggi i fegatini d'oca freschi possono provenire da altri paesi come l'Ungheria o la Bulgaria. L'industria del foie gras è molto più sviluppata nel sud-ovest della Francia, principalmente a causa della coltivazione estensiva del mais che fornisce alle anatre una dieta di cereali di ottima qualità.

 

In tempi recenti, nonostante i costi di produzione più elevati e un mercato più piccolo, alcuni produttori di foie gras del sud-ovest hanno iniziato ad allevare oche per produrre quantità relativamente piccole del ricercato foie gras d'oca. Ciò significa che l'intero processo di allevamento, alimentazione e macellazione delle oche avviene in Francia. La qualità del foie gras d'oca risultante è superiore così come lo è il benessere degli uccelli.

 

Scegliete sempre un foie gras d'oca prodotto da uccelli nati, allevati, ingrassati e macellati in Francia in allevamenti che rispettano il benessere degli animali e che, siete i benvenuti se volete visitarli. Potrete vedere gli animali vivere in libertà e anche, se lo desiderate, partecipare a sessioni di alimentazione forzata, per giudicare di persona se gli uccelli sono soggetti a crudeltà o pratiche considerate crudeli, come l'uso di tubi di alimentazione metallici inseriti nelle loro gole, non necessari e dannosi.

 

Che sapore ha il foie gras d'oca? Cosa dovrebbe accompagnare questo prestigioso piatto? Diamo un'occhiata più da vicino a questo piccolo gioiello della corona della gastronomia.

 

Che sapore ha il foie gras d'oca?

 

Rispetto ai toni rustici del foie gras d'anatra, il foie gras d'oca ha un sapore più sottile e meno marcato. Ha una dolcezza che può piacere ma può anche confondere: alcune persone che sono abituate alla robustezza del foie gras d'anatra intero possono trovarlo insipido.

 

Gli intenditori di foie gras d'oca non sarebbero d'accordo nel modo più assoluto! Parleranno della sua finezza, della sua delicatezza al palato ed esalteranno la sua consistenza untuosa ma che si scioglie in bocca, offrendo un piacere sensoriale incomparabile.

 

In parole povere, per sperimentare appieno la delizia del foie gras d'oca bisogna avere pazienza: essendo un piatto raffinato, rilascia tutti i suoi deliziosi sapori nel retrogusto, in contrasto con la sua controparte, il foie gras d'anatra, che si avvicina alle papille gustative più frontalmente, rilasciando tutta la sua potenza aromatica subito.

 

 

Foie gras d'oca e d'anatra: quali altre differenze ci sono?

 

Oltre ad essere distinguibili dai loro diversi sapori, possono essere facilmente identificati dal loro aspetto visivo. Mentre il foie gras d'anatra assume una tonalità beige-arancio particolarmente appetitosa, il foie gras d'oca cotto ha un colore più grigiastro, il che lo rende un po' meno evidente sulle nostre tavole festive. Crudo, invece, ha una bella tonalità rosata.

 

A parte il gusto, c'è un altro motivo per cui gli chef dei migliori ristoranti spesso prediligono il foie gras d'oca nelle loro ricette. I fegati grassi d'oca sono più grandi e pesanti di quelli dell'anatra. Di conseguenza, difficilmente si sciolgono durante la cottura e rilasciano meno grasso.

 

 

Cosa mangiare con il foie gras d'oca?

 

Dato il suo sapore delicato e raffinato, è meglio prediligere le cose semplici! Vanno bene sia gli accompagnamenti dolci che quelli salati, ma usateli sempre con parsimonia per non mascherare i delicati aromi del foie gras. Semplicemente adagiato delicatamente su una fetta di pane tostato fresco e accompagnato da una croccante insalata verde, il sapore che più si avvicina alla perfezione.

Per gli abbinamenti enogastronomici, un foie gras d'oca intero della regione del Périgord va servito con un vino bianco dolce giovane o maturo. Per restare in tema di enogastronomia regionale, scegliete un vino bianco dolce di Bergerac o un vino non frizzante di Monbazillac. Per un antipasto festivo a Pasqua o in qualsiasi altra occasione speciale, abbinatelo a uno champagne leggero come uno Chardonnay Blanc de Blancs.

 

Se volete scoprire il miglior foie gras d'oca, perché non provare la nostra selezione "All Goose Tasting" che combina il meglio del foie gras di Grolière: un blocco di foie gras d'oca e un foie gras d'oca intero del Périgord, un prodotto di prestigio premiato con una medaglia d'argento al Concours Général Agricole de Paris nel 2019.